'Botta e risposta' pieno di entusiasmo e speranza. Adesso si può crescere...

ROSS PELLIGRA

Smaltita l'euforia per il 'Pelligra Day', Catania si risveglia con la voglia di vivere una nuova era e con la consapevolezza di aver dimostrato tutto il suo potenziale dal punto di vista della passione e dell'attaccamento. L'input è stato dato dalla presentazione della manifestazione di interesse, la risposta è arrivata con la ‘giornata dell’orgoglio rossazzurro', adesso bisogna proseguire su questa strada, quella del ‘botta e risposta’ positivo, denso di aspettative e garanzie mediato dalla presenza di una stampa sempre attenta ma decisamente meno preoccupata. E' il momento della vera rinascita e adesso basterà semplicemente passare all'azione.

Il primo atto è l'iscrizione al campionato di D che dovrebbe essere una pura formalità, ma necessita di tempistiche burocratiche che porteranno certamente a ridosso di metà luglio. Da quel momento in poi l'inizio ufficiale del nuovo percorso e della nuova stagione, con il ritiro che, se possibile, dovrebbe iniziare più o meno un mese prima rispetto al primo impegno ufficiale (la Coppa Italia del 21 agosto), in attesa poi dell'inizio del campionato datato 4 settembre. Nel frattempo continuano a rincorrersi i nomi per i ruoli dirigenziali. Nella giornata di ieri Alfredo Pedullà aveva fatto quello di Giorgio Zamuner come possibile nuovo Direttore Sportivo, lo stesso attuale Responsabile Tecnico della Spal non ci ha confermato l'interlocuzione con il nuovo Catania, ma vista la strategia silenziosa del Gruppo Pelligra potrebbe essere anche pretattica.

Altri nomi vengono fatti sempre in merito al settore sportivo, ma come è giusto che sia si aspetterà l'aggiudicazione del titolo sportivo per ufficializzare le nomine. Insomma tempo al tempo, ma la Pelligra mania è già iniziata in città.