Giovani alla riscossa

Da Chiarella a Russotto, passando per Chinnici. I giovani su cui poter puntare

Allenamento

Il Catania si prepara per la sfida di domenica e nel frattempo sorride per aver ritrovato giovani vigorosi e volenterosi di mettersi in luce in questo ultimo scorcio del girone di andata. La linea verde degli etnei immaginata durante il ritiro era stata dimezzata a causa degli infortuni ed erano stati i vari Vitale, Forchignone e Castellini a reggere la carretta, con Boccia a sostegno, e Lubishtani solo per le emergenze. Adesso la situazione sembra finalmente cambiata perché sono tornati a disposizione tre elementi che potrebbero garantire caratteristiche utilissime a Ferraro.

In difesa Chinnici è il terzino che insieme a Pedicone (altro giovane solo adesso a disposizione) rappresenta un esterno puro che permetterebbe di spingere quasi con la stessa prepotenza che si nota a destra. Tutto ciò eviterebbe di dover adattare Boccia in caso di tridente Over e soprattutto permetterebbe una maggior conquista del fondo creando un'ipotesi offensiva diversa dal Rapisarno. In mediana il volto nuovo è Alessandro Russotto, arrivato in pompa magna in estate e assolutamente limitato dalla condizione fisica. I suo strappi e le sue incursioni potrebbero fare comodo, anche se, considerando il 2004 che è sempre Vitale, i posti sono molto limitati.

Infine in avanti il vero acquisto invernale è Chiarella, le cui potenzialità sono state solo intraviste nelle prime due uscite e che può essere il vento fresco in un momento di stasi offensiva. Giovani alla riscossa, dunque, con l'unica nota stonata legata a Buffa e ai suoi problemi alla caviglia che rischiano di tenerlo fuori ancora per un po'.