Top Player, Palermo: il quarto titolare del centrocampo a tre

Palermo

Probabilmente avrete già sentito da qualche parte la frase “nel Catania sono tutti titolari” ma il concetto può essere rappresentato in maniera chiara ed evidente soprattutto da un giocatore: Marco Palermo. Contro il Licata il centrocampista etneo è partito dalla panchina, ma il suo ingresso in campo ancora una volta ha garantito freschezza, cambio di passo, gol e un rigore, dimostrando non solo caratteristiche quasi uniche per la mediana, ma anche la capacità di cambiare ritmo alla partita.

Del resto non è la prima volta che Palermo sia riuscito a esprimere tutto il suo potenziale e mettere la firma sul match da subentrante. Il rammarico espresso da Ferraro nel dovergli  comunicargli l'undici titolare è comprensibile, ma la bravura di Palermo è quella di farsi sempre trovare pronto e fornire un contributo sempre utile. La rete è solo la naturale conseguenza di una capacità di strappare e rompere in due le linee avversarie già provate da un'ora di partita, ma anche frutto di una spiccata dote offensiva, forse ancora più evidente in quarta serie.

Quattro gol da “non titolarissimo” sono un risultato di altissimo livello, ma come dicevamo in realtà Palermo è il quarto titolare del centrocampo a tre, un apparente controsenso che è la forza della mediana. Altro aspetto importante è offerto dalla catanesità che spruzza dai suoi pori e che ad oggi è un evidentissimo valore aggiunto. Palermo è l'arma in più di Ferraro che se lo coccola e sa di poter sempre e comunque fare affidamento su di lui.