Termovalorizzatori e futuro Catania: oltre al gruppo estero ci sono i termovalorizzatori con Maestri

Dopo due settimane dalla conferenza stampa in Comune, e a 9 giorni dalla deadline per la presentazione delle manifestazioni di interesse, la temperatura in città si è alzata notevolmente a causa dell'ansia di sapere chi rilancerà il Catania e in che modo. Il fermento, però, non riguarda solamente chi attende un “principe rossazzurro”, ma anche gli stessi imprenditori che a breve potrebbero venire allo scoperto. Da una parte c'è il gruppo estero di cui vi abbiamo parlato nelle scorse settimane, e di cui farebbe parte anche Palella, che sembra essere pronto a fare gli ultimi passi; da un'altra c'è una pista un po' più ‘locale’ impegnata nell'ambito della termovalorizzazione.
 

Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione la società in questione sarebbe la ‘RZS Corporation epc Srl’, presieduta da Fabio Maestri e fondata nel 2019 con sede ad Augusta (ad essa collegata ci sono anche Hafner Srl di Bolzano e Icaria Srl di Roma). La ‘RZS Corporation’ che nel 2021 ha fatto registrare un fatturato di circa 5 milioni di euro, è attiva nel settore della termovalorizzazione con attenzione sul rinnovabile, progettazione e gestione di sistemi di combustione e Impianti a Biomasse. Inoltre la società di Maestri partecipa al progetto Catania 2030 Green Expo del Mediterraneo che andrà in scena dal 14 al 16 luglio ed è stata la società colonna dell'ultimo evento green catanese Ecomed. Maestri, tra l'altro, anche per questioni personali pare abbia trovato nella città di Catania la sua seconda casa, sito dove ha allargato la rete di contatti e sviluppato progetti legati alla sua attività.

Attendiamo per capire se una di queste strade, o altre in via di sviluppo, troveranno uno sbocco e si concretizzeranno in una manifestazione di interesse, e se lo stesso Maestri sia solo o accompagnato da chi opera in settori vicini al suo o è passato recentemente vicino alle sorti del Catania. Ciò che sappiamo è che con ogni probabilità all'interno del suo progetto ci sarà il broker Salvatore Rondinella che potrebbe ricoprire un ruolo dirigenziale e alcune figure riconducibili al passato sportivo del Calcio Catania.

Oltre a ciò rimane alta l'attenzione sulle voci legate agli interessi di alcuni ex soci Sigi e alle intenzioni di Mancini su Torre del Grifo, ma quello è un altro capitolo però non meno importante.