Ecco le ultime indiscrezioni sul caso Catania. Tribunale e Mancini i prossimi movimenti

Il Tribunale orientato a respingere la proposta di Mancini

Il presente del Catania è appeso ad un filo perchè nonostante l'incontro di ieri fra Mancini, il notaio e i curatori i rischi riguardanti il prosieguo del campionato e la salvezza del titolo sportivo sono notevoli.

Primo punto: come è noto il tentativo di ieri Mancini non è corretto nè dal punto di vista temporale, nè della forma rispetto ad un bando molto chiaro, ed è per questo motivo che il Tribunale non sembra averlo accolto in maniera benevola.

Punto due ecco cosa deciderà il Tribunale:  secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, infatti, il Tribunale sembrerebbe orientato a non concedere ulteriori possibilità a Mancini e oggi dovrebbe essere emessa l'ordinanza che dichiarerà decaduta l'offerta, con l'imprenditore romano che avrà perso così definitivamente la cauzione e non avrà più la possibilità di comprare il Catania sulla base dell'offerta precedente.

Punto tre i guai per Mancini: non finisce qui perchè, come anticipato ieri a ‘Catanista il Talk’ dall'avvocato Fabrizio Carbone, non è esclusa l'ipotesi di un ricorso al Tribunale Civile per un risarcimento del maggior danno, azione, anche questa prevista ipoteticamente nel bando e che la curatela starebbe valutando. Decaduta la posizione della Football Club Catania 1946, ecco che proprio la curatela oggi dovrà implementare la relazione riguardante l'esercizio provvisorio con l'aggiornamento degli ultimi eventi e la situazione effettiva delle casse del club e le prospettive di gestione. Si attende dunque un comunicato del Tribunale che possa chiarire ciò che succederà nei prossimi giorni e che potrebbe mettere un punto netto sulla vicenda “Mancini”, vicenda che però potrebbe avere anche ulteriori strascichi con una indagine della Procura sull'operato dell'imprenditore romano.