Ilari a Catanista: "Pelligra? Non mi risultano tutti quei soldi. Helbiz mi supporta, ecco il mio progetto..."

Manuele Ilari

Manuele Ilari, presidente di Mmr Cinema, è intervenuto quest'oggi ai microfoni di Catanista per spiegare il progetto del suo gruppo, e non solo.

“Catania mi ha sempre affascinato. Il nostro progetto è di primo livello, il nostro Direttore Generale sarà Tempestilli, Segretario Generale un altro ex Roma come Aldo Bartolomei e come Ds Bifulco. Non siamo potuti andare su un nome altisonante perché la squadra parte dalla Serie D. per il settore giovanile abbiamo Massimo Testa. Partiamo dalla Serie D consapevoli che dobbiamo vincere immediatamente il campionato. Il nostro modello di riferimento può essere il Sassuolo, l'Udinese, l'Atalanta che fanno campionati importanti valorizzando anche i giovani"

“Torre del Grifo? Abbiamo già proposto alla curatela un affitto condizionato all'aggiudicazione del titolo sportivo. Dopodiché siamo pronti a fare un concordato fallimentare col Credito Sportivo, di cui sono cliente, e non ho problemi a rilevare l'asset fallimentare del Catania. Tutto deve ripartire con il centro sportivo”

“Con Helbiz abbiamo avuto dei rapporti negli ultimi giorni e loro sostengono il nostro progetto. Insieme a noi c'è anche un altro grande gruppo, una società di alta moda di cui non posso fare il ne perché quotata in borsa. La nostra idea è di creare un brand internazionale e un linea di lusso da promuovere sul mercato orientali, proprio per aumentare la'appeal internazionale della società”

“Progetti extra calcio? Abbiamo già avuto rapporti con comuni limitrofi a Catania per creare poli di intrattenimento (multisale, bowling e musei); vogliamo entrare nel ‘metaverso’; creare dei talent school per creare una conoscenza cinematografica nei ragazzi di oggi”

“Piazza entusiasta per Pelligra? Il problema è se realmente esistono questi milioni di euro. Da quello che mi risulta il patrimonio è molto inferiore di quello dichiarato. Penso che come ho fatto io le ricerche le stesse, se non più attentamente le farà l'amministrazione comunale”