Carra: "troppi attaccanti? Mai lo sono. A Ragalna fino a fine ottobre"

Carra

Sulle pagine del quotidiano ‘La Sicilia’ è intervenuto il Dg del Catania, Luca Carra. Ecco le sue parole:

"La prevendita è partita benissimo, riscontro eccezionale in poche ore. Lo stadio sarà quasi tutto pieno. Sarebbe importante fare risultato, creando ancor più entusiasmo. Mai bisogna pensare di avere facilmente ragione. La squadra è cresciuta ma deve ancora crescere, anche gli inserimenti last minute devono entrare alla perfezione nei meccanismi”.

“Troppi attaccanti? Mai lo sono. Tre centravanti non sono tanti, sappiamo tutti che i numeri nove sono i giocatori che finalizzano i sogni di una comunità. Possono alternarsi o giocare insieme. La squadra sta cementando sempre di più l’intesa, ma ha ancora margini di miglioramento importanti e Pelligra non vuole perdersi l’esordio casalingo”.  

“Ragalna? Ci resteremo teoricamente fino a fine ottobre. Per essere pronto l’impianto di Nesima, si spera nel mese di novembre, restano da sistemare gli spogliatoi, la zona sotto la tribuna. Qui creeremo una sala medica, una palestra e qualche altro spazio che possa servire con spese a carico del Catania SSD. In questa stagione, inoltre, presenteremo tre squadre giovanili e la femminile sarà costruita con atlete molto giovani”.

“Entusiasmo? Il merito è della proprietà, della dirigenza tutta che hanno impostato un lavoro solido in pochissimi giorni e, in egual misura, della città che ha risposto con un entusiasmo visibile a tutti. Cifre che entrano nella storia. Record Palermo superabile? Obiettivo dettato da una rivalità legittima”