L’avversario: Real Aversa in ripresa dopo il focolaio covid

Numeri e curiosità sui prossimi avversari degli etnei

Scritto da Marco Massimino Cocuzza  | 

Si torna al Massimino, lo si fa contro i campani del Real Aversa. Allenati da mister Antonio Maschio, i granata hanno raccolto 21 (-1 di penalizzazione) punti in 14 giornate: un buon bottino le 5 vittorie, i 5 pareggi e le 4 sconfitte, che significano settimo posto in classifica. Completando il discorso numeri, bisogna segnalare i 17 gol fatti e i 13 subiti, che elevano il Real Aversa nella top 5 difese del campionato; dato che acquisisce maggior importanza se circoscriviamo il dato alle sole partite in trasferta, fatto di maggior interesse per i rossazzurri, le reti subite scendono addirittura a 6. Una squadra dai pregi difensivi, che vive un momento di ripresa dopo due mesi interi a secco di vittorie: verosimilmente, a causare questo drastico cambio di passo, è stato il contagio da covid da cui è stata affetta quasi tutta la squadra. Nell’ultimo turno è però arrivato il pareggio per 1-1 con il Trapani, e trattandosi di un recupero del decimo turno giocato due giorni fa, significa che i campani hanno avuto tre giorni in meno per preparare la sfida al Massimino.
 

Sul campo il tecnico Antonio Maschio predilige schierare i normanni con il 4-3-3. Attenzione alla media d’età, di poco inferiore ai 21 anni, e al capocannoniere della formazione Gassama (5 reti). Una sfida da non sottovalutare, per un Catania voglioso di tornare alla vittoria e a certe prestazioni, contro un avversario che fa della difesa la sua arma migliore.