Ferraro: "a Sancataldo mancavano le gambe. Bisogna privilegiare il concetto di gruppo"

Ferraro

Ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’ è intervenuto il tecnico del Catania, Giovanni Ferraro. Ecco le sue parole:

"Abbiamo scelto ragazzi con valori sportivi e umani. Un ragazzo di 19 o 20 anni deve essere già maturo e giocare con personalità. Sta a me imprimere la giusta mentalità e creare un gruppo monolitico con i calciatori più esperti. La società ha scelto atleti davvero bravi e votati al lavoro. San Cataldo? Abbiamo aggredito il campo, ci siamo inseriti. Mancavano le gambe, ma la testa c’era. Abbiamo creato tantissimo, ci mancava il gol ma avremmo anche dovuto giocare in ampiezza. Bisogna avere pazienza e tenacia, privilegiando il concetto di utilità per il gruppo, chi gioca anche pochi minuti deve dare il massimo. Più ci avvicineremo al campionato, più la squadra acquisirà intesa e lucidità anche negli ultimi metri”