Catania-Canicatti', le pagelle. Rizzo mostruoso, Jefferson bomber

Catania parte come un Diesel ma nella ripresa va a nozze

Di seguito le valutazioni della redazione di Catanista sulla prestazione dei rossazzurri vittoriosi per 3-0 contro il Canicattì . Rizzo migliore in campo, De Luca scalpita, mentre Russotto e Palermo accendono il match e innescano Bomber Jefferson 

BETHERS – s.v. Mai impensierito

BOCCIA – 5,5 Compitino e nulla di più

CASTELLINI – 6 Sbaglia un anticipo da brivido nel primo tempo che per poco non apre ad una ripartenza pericolosa del Canicattì. Per il resto controlla senza fatica

LORENZINI – 6 Posizione e fisicità, contro Manfrè serve questo

RAPISARDA – 6,5 Domenica diversa. Un diesel, la prima discesa offensiva al minuto 8. Il Canicattì gli consegna maggiori attenzioni. Rimane la spinta più costante in fase offensiva, ma in non possesso e quando viene preso alle spalle soffre sempre. Nella ripresa cross al bacio per il terzo gol di Jefferson.

RIZZO – 7,5 Alza qualita’ e quantità essendo anche il bodyguard di Rapisarda. Gara da battaglia, ma lui ci mette anche un gol non dato dall’arbitro che preferisce fischiare il rigore e una stecca tesa di destro che impegna Scuffia. E’ l’uomo provvidenza e mette dentro il vantaggio che toglie imbarazzo alla partita. Nella  ripresa esce Lodi e Rizzo comincia a fare il metodista senza nessuna sbavatura.

LODI – 5 Sempre in difficoltà nell’impostazione, ma recupera in compenso tanti palloni per lui dato inusuale. Tira male il rigore del possibile vantaggio. Prestazione uggiosa come il tempo.

VITALE – 6,5 Il più in palla dei centrocampisti. Mostra gamba e soprattutto aggredisce più volte l’area di rigore risultando l’uomo più pericoloso, sbaglia un gol fatto di testa,  nei primi venti minuti di gioco. Il suo interpretare il ruolo da mezzala piace e offre spunti sempre nuovi.

SARNO – 5,5 Stavolta poche giocate. Viene sempre raddoppiato.

SARAO – 5,5 Pochi palloni giocabili, prende il rigore

DE LUCA – 6,5 Sta bene e si vede. Si propone, appare elettrico anche nell’aggressione e ricerca della profondità. La sua presenza preoccupa le difese, da esterno offensivo rimane sprecato. Il suo colpo di testa apre al piattone di Rizzo.

Subentrati

PALERMO 7 Mezzala che spezza il fiato alla mediana avversaria. Movimenti con e senza palla che strappano i punti di riferimento degli avversari.

RUSSOTTO 7 Entra e comincia la sua danza negli spazi concessi dagli avversari. Da esterno puro a sinistra trova la sua zona confort e serve assist a Jefferson per il raddoppio.

JEFFERSON 7,5 Pazzesco… è un attaccante di razza e gli bastano sette minuti per realizzare due reti con astuzia, senso della posizione e cinismo offensivo. Continua il suo rapporto minutaggio-gol, ennesima doppietta e settima rete in campionato.