Pellegrino: "un mio ritorno? Lo escludo. Dopo il fallimento tanti finti innamorati"

Ai microfoni del quotidiano ‘La Sicilia’ è intervenuto l'ex Direttore del Catania, Maurizio Pellegrino. Ecco le sue considerazioni su bando e futuro:

“Catania vive momenti critici, solo chi ha potenzialità economiche solide e una struttura competente potrà gestire il calcio a Catania. Si richiede un esame di coscienza severo per ripartire con umiltà, ma per tanti continuano ad essere solo parole. La rabbia c’è ancora. Non è facile smaltire la delusione. Il rispetto per la decisione del Tribunale è sacrosanto, le reazioni immediate invece al post fallimento di tanti finti innamorati del Catania e le tante dichiarazioni di facciata mi hanno deluso, troppa ipocrisia”      

“Un mio ritorno? No assoluto, escludo un mio ritorno. Il ‘mai dire mai’ è dettato solo da una questione di affetto nei confronti della piazza e della storia scritta. Giusto in questo momento mettersi da parte e augurare il meglio a chi comincerà”