La settimana della risposta della Figc?

Il Comune attende la Pec della Figc per l'assenso all'iscrizione al prossimo campionato di Serie D

Passata la Pasquetta e tramontato il “25 aprile”, adesso non ci sono più ‘rossi’ sul calendario che impediscano un celere sviluppo della liaison Comune di Catania-Figc. Catania aspetta, nervosa, svuotata e disincantata la risposta della Federazione sulla richiesta del Comune di poter prendere parte, con un nuovo titolo sportivo, al prossimo campionato di Serie D; una risposta che, a detta dell'Assessore allo Sport, Sergio Parisi, “non dovrebbe dover aspettare la fine dei campionati”. E allora la  speranza è che entro questa settimana corta possa arrivare una Pec positiva per la città e per gli imprenditori interessati che stanno attendendo tutto ciò per poter portare avanti le loro mire.

Dopo la risposta della Figc, lo ricordiamo, il Comune dovrebbe dare avvio alla procedura comparativa delle manifestazioni di interesse, con un lasso di tempo variabile ma che non dovrebbe essere oltremodo ampio. Tra tutte queste attese, c'è anche quella che riguarda il primo cittadino dell'ultimo mandato, Salvo Pogliese, che il 9 giugno vedrà cominciare l'udienza d'appello del processo a suo carico. Una situazione che denota le difficoltà di una città alle corde sotto diversi punti di vista, ma che in qualche modo deve rialzarsi.