Calendaio: marzo allettante, ma prima c'è l'asta

Il calendario di marzo sorride al Catania che però aspetta l'esito dell'asta di venerdì 4

Il mese di marzo è iniziata e ovviamente tutta l'attenzione è incentrata su ciò che succederà il 4 marzo, reale crocevia del presente e del futuro del titolo sportivo, ma nella speranza che la storia continui, diamo un'occhiata ad un calendario molto allettante per gli etnei. Come avvenuto nel girone di andata, il peggio teoricamente sembra essere alle spalle visto che Moro e compagni hanno già affrontato 5 delle prime 7 forze del campionato e adesso hanno all'orizzonte quello stesso cammino che all'andata ha garantito punti pesanti.

Si parte sabato con la sfida casalinga al Monterosi, poi la trasferta di Vibo contro una squadra totalmente alle corde, e poi nuovamente al Massimino contro il Campobasso. Tre gare per lanciarsi in vista della trasferta di Foggia contro i rossoneri di Zeman, e infine il 27 marzo nuovamente in casa con il Taranto. Cinque partite, in attesa di capire quando verrà recuperata la gara con l'Avellino, che potranno determinare la classifica dei rossazzurri e capire se potranno esistere ambizioni di playoff o bisognerà guardarsi dalla lotta playout.

Proiezioni, ipotesi e calendario, però, ovviamente dovranno fare i conti con ciò che capiterà venerdì visto che la vita del Catania rimane appesa a un filo. La speranza è che all'asta si presenti qualcuno, ma bisognerà capire, nell'eventualità che dovesse andare deserta, se l'esercizio provvisorio potrà essere prorogato ulteriormente o i giochi saranno finiti. Condizioni che anticipano ogni ragionamento di campo, ma calendario alla mano il Catania e Catania potrebbero davvero iniziare a divertirsi.