Il progetto di Giovannone: da Lodi a Borbone... Le sue dichiarazioni a Catanista

Scritto da Stefano Auteri  | 

Nessuna pec e relativa manifestazione di interesse è arrivata, ad oggi, al Comune di Catania, ma la strategia di quasi tutti i gruppi interessati sembra essere quella di sfruttare tutto il tempo a disposizione fino a sabato. Così dovrebbe fare il gruppo italo americano e la stessa tempistica dovrebbe essere sfruttata da Luca Giovannone.

“Per adesso non abbiamo inviato la manifestazione di interesse - la conferma di Giannone ai microfoni di Catanista - perché voglio sfruttare tutto il tempo a disposizione per fare le cose in maniera impeccabile. Lavoreremo oggi e domani e sabato saremo pronti”

“Mi sono affidato per il mio progetto a un professionista di grande livello come Giorgio Borbone che sarà segretario generale. Sta reperendo tutte le informazioni necessarie ed è un uomo di grande affidabilità, anche perché ha lavorato per anni per il Catania. L'operazione verrà portata avanti con la mia Spa (Osmosi ndr) che ha tutti i requisiti per un investimento importante. È una società di servizi solida con 1700 dipendenti, 400 dei quali proprio nella provincia di Catania e in Sicilia"

“Dal punto di vista sportivo voglio puntare sullo scouting e sulla lungimiranza. In primis però abbiamo chiuso un accordo con un giocatore che rappresenta tanto per Catania: Francesco Lodi. Lui sarà il primo tassello di esperienza per la piazza e la categoria vista la buona stagione con l'Acireale. Se saremo noi a rappresentare il Catania, lui sarà il primo di una serie di giocatori importanti per la categoria a cui stiamo pensando”

Queste le parole e le intenzioni dell'ex presidente del Torino a cui dovranno fare seguito i fatti concreti, perché solo gli atti concreti possono spazzare i dubbi che la piazza figli anche del passato.