Avversario, Mariglianese: peggior attacco e mai vittoriosa. Fatica in casa, ma attenzione a non sottovalutare...

senigagliesi

Sul cammino del Catania c'è una trasferta insidiosa contro la Mariglianese, perchè apparentemente, in base alla classifica potrebbe sembrare agevole, ma in realtà nasconde delle difficoltà che Ferraro conosce bene. La formazione campana occupa i bassi fondi della graduatoria con appena 3 punti, frutto di tre pareggi, visto che la squadra allenata da Senigagliesi non ha mai ottenuto una vittoria, uscendo sconfitta in due circostanze contro Ragusa e Vibonese. Dal punto di vista statistico, la Mariglianese è una squadra che non segna ma neanche subisce. Sotto il profilo realizzativo è appena 1 la rete messa a segno, in trasferta con il San Luca, un bottino esiguo che rende la squadra campana il peggior attacco del campionato; mentre le reti subite sono 4, poche rispetto alla classifica deficitaria.

Il prossimo avversario degli etnei risulta dunque molto sparagnino e tendente ad attendere piuttosto che scoprire il fianco, con un 4-4-2 classico e ordinato che però potrebbe andare in inferiorità numerica centralmente contro il tridente etneo. L'insidia più grande, però, riguarda il fattore casa con il campo di Cercola che ospiterà le due squadre e che potrebbe essere un catino insidioso per Lodi e compagni. In realtà, il rendimento casalingo della Mariglianese ad oggi non è stato positivo, con un pareggio e una sconfitta contro due squadre già affrontate dal Catania come Ragusa e Licata, ma attenzione alla voglia di mettersi in mostra contro la big del campionato che può essere un'incognita da non sottovalutare.