Laneri a Catanista su Nesima, il mercato, Baiocco e il futuro...

Laneri

Ai microfoni di Catanista è intervenuto quest'oggi il Direttore Sportivo del Catania, Antonello Laneri. Ecco le sue impressioni:

PELLIGRA: “è un presidente che vuole portare in alto Catania e la Sicilia. E' innamorato della nostra terra e ha tanta voglia di investire. Catania se lo deve tenere stretto e non farlo scappare mai, è una persona speciale che vuole investire non solo calcisticamente ma anche negli altri rami del suo business”

GRELLA: “è un fenomeno. Ne ho visti di uomini di calcio, ma come lui mai. Hai un voglia incredibile, un lavoratore infaticabile e ha idee davvero molto interessanti, all'avanguardia”

NESIMA: “c'è il bando e nel momento in cui ci daranno l'autorizzazione, Pelligra farà di tutto per rendere quel quartiere, quel campo e quel centro il più vivibile possibile. Giovanili? Per adesso dovremo stringere i denti e appena potremo ci alleneremo tutti a Nesima”

MERCATO: "Frisenna è stato uno dei primi calciatori che avevo inserito nel Catania. Componendo poi questa rosa era difficile che giocasse con continuità. Per le doti che ha è un giocatore forte, ma non potendo giocare tutte le partite, di comune accordo, abbiamo deciso di andare a giocare trenta partite altrove. Ciò non vuol dire che non potrà tornare a far parte del Catania. Per me è un giocatore molto forte.

“Rosaia? L'avevo contattato, ma essendoci anche un altro giocatore simile come Rizzo, non potevo prendermi il lusso di avere anche lui. E' un giocatore di categorie superiore. Lasciamo le porte aperte per lui e per tutti quelli che hanno fatto tanto per Catania. Ancora è presto per pensare al mercato invernale, sicuramente penseremo ad un 2004 se non arriveranno in tempi i documenti per Agostinho. Non cambieremo molto ovviamente”

“Castellini ha firmato un contratto con noi. Con gli altri giovani abbiamo discorsi aperti, c'è ottimismo perchè i rapporti con le altre squadre sono ottimi e conviene sia a noi che a loro”

INFORTUNATI: “Chiarella dovrebbe essere a disposizione già dalla prossima settimana, è stato un stop lungo ma non abbiamo voluto rischiare ovviamente. Litteri ha ricominciato adesso a camminare, fra qualche giorno dovrebbe riprendere a correre. I tempi si stanno accorciando e sarà la ciliegina sulla torta”

PASSATO: “sono stato tante volte vicino al Catania. La prima volta è avvenuta tre anni fa, con Lo Monaco e Pulvirenti, poi non se ne fece più nulla. Penso però che per ogni cosa c'è il suo momento. Per me oggi è un grande onore, sono tifoso del Catania sin da piccolo e dopo questa esperienza potrei anche smettere di fare il Direttore Sportivo. Per me è un sogno che si realizza, sono felice di porre le basi per la rinascita del Catania, spero sia con me anche in futuro”

BAIOCCO: “nel progetto di Maestri c'era una situazione legata anche Davide, poi quando c'è stato il fatto di Pelligra e Grella già c'erano determinati ruoli coperti. Con questo non voglio dire che per Baiocco non ci sia la porta aperta, a me ha dato tano, a Catania ha dato tantissimo. A livello umano è una grande risorsa ma bisogna aspettare i tempi giusti. Se sono stato contattato da Maestri? Sì, ero stato contattato, ma lo sapevano pure Pelligra e Grella. C'era la possibilità di andare con la proprietà Pelligra e sono contentissimo della scelta fatta”