Le "Occasioni" da sfruttare per ripartire

C'è un momento nella vita in cui volente o nolente le “cose” avvengono ed è in quel momento che bisogna farsi trovare pronti. Un concetto semplice che ognuno di noi avrà applicato alla propria esistenza, oggi è alla base del travagliato percorso di rinascita della Catania calcistica, obbligata alla morte e desiderosa di nuova speranza. Devi ripartire, su questo non c'è alcun dubbio; la domanda sorge sulla modalità di rinascita.

La squadra nascerà, il Massimino ritornerà, forse anche Torre del Grifo ma, senza scomodare Montale, dopo il 9 aprile cruciale doveva e deve tuttora essere il concetto di ‘occasione’. Una Catania in difficoltà sotto tanti punti di vista si trova davanti ad una tabula rasa sotto il profilo calcistico, e proprio su essa possono scrivere pagine più apprezzabili rispetto al passato, sfruttando una tempistica ampia per riflettere e agire.

Ecco perché se è vero che, come ribadito dall'amministrazione comunale, lo stadio verrà rinnovato, sarebbe stato utile farsi trovare pronti già in questi mesi per sfruttare l'occasione, visto che il manto erboso è buono per la Serie D ma da migliorare in previsione futura. Ecco ancora perché davanti alla possibilità di ripartire da zero, non è possibile che nessuno voglia sfruttare l'occasione. Ed infine l'ultima duplice occasione riguarda Torre del Grifo: per gli imprenditori che potrebbero usufruirne ad un prezzo stracciato, e per se stessa, per non rischiare di morire lentamente nell'abbandono. 

Le occasioni sono evidenti, messe lì su un piatto, se non d'argento, di limoges. Bisogna solamente coglierle.