Pulvirenti: "Errore? Mi sarei dovuto opporre all'assunzione di una figura professionale. Fu l'inizio dei disastri"

Uno stralcio dell'intervento di Pulvirenti a Itasportpress. Tutto fa pensare a Cosentino, ma il personaggio potrebbe essere un altro

Pulvirenti

Ai microfoni di Itasportpress è intervenuto l'ex presidente del Catania, Nino Pulvirenti, che tra le tante cose ha espresso un parere critico sul suo passato e in particolare su una scelta dirigenziale.

 "La più grande intuizione è di aver portato a Catania Pietro Lo Monaco. Senza di lui sarebbe stato impossibile fare calcio. Su quella sbagliata non ho dubbi: aver assecondato, nonostante fossi contrario, all'assunzione di una persona in un ufficio importante del Calcio Catania. Mi sarei dovuto opporre fermamente all'assunzione di questa figura professionale che fu l'inizio dei disastri del Catania"

Tutto farebbe pensare, visto l'andazzo della storia rossazzurra a Pablo Cosentino, ma visto che in passato la difesa di questa scelta fu ad oltranza, la sensazione è che il riferimento sia ad un'altra nomina. Il soggetto ed il motivo però di questa valutazione da parte di Pulvirenti, però, rimangono celati dal silenzio.