Rapisarda: il motore in difesa

Rapisarda esultanza

Se vi dovessero chiedere chi è il giocatore che ha incarnato la catanesità, ha trascinato i suoi compagni, ha segnato reti decisive e creato lo spirito di gruppo ci sarebbero pochi dubbi sull'indicare Francesco Rapisarda come uomo in più di questo avvio. Certo insieme a lui c'è indubbiamente Giuseppe Rizzo che oltre all'invenzione dei “Cavaddi” ha segnato tre reti e combattuto come un leone, ma oggi ci concentriamo su Rapisarda e sull'importanza dello sfogo a destra del Catania.

Il motore rossazzurro è il terzino che ha siglato 3 reti e fornito 5 assist, rappresentando la spina nel fianco per molti avversari che nonostante i tentativi di arginarlo, sono sempre andati in difficoltà. La sua trasformazione in Rapisarno ha creato scompensi e devastazione, ma anche gli inserimenti su piazzati hanno prodotto gol e situazioni pericolose grazie al senso del gol e la capacità realizzativa che già aveva fatto intravedere in quel di Trieste.

Un apporto costante quello di Rapisarda che è stato sempre utilizzato da mister Ferraro, ad eccezione della sfida persa in cilento contro il Santa Maria, risultando uno dei più sfruttati dell'intero organico e non solo nel suo ruolo congeniale. Sarà lui il motore che spingerà il Catania tra i professionisti? La speranza della tifoseria è che la risposta sia positiva, e che i suoi pistoni continuino a ruggire anche in Serie C dove sarebbe un punto fermo della difesa insieme certamente a Lorenzini.