Pedicone e Russotto finalmente in campo. Risorse per il il proseguo della stagione?

Alessio Pedicone

La sfida con il Ragusa, come sostenuto più volte, ha dato risposte confortanti dal punto di vista della prestazione e della condizione psico-fisica di tutta la squadra, ma analizzando ancor più nello specifico sono arrivati segnali confortanti da alcuni singoli per ora rimasti a margine. Se Boccia ormai è diventato un “usato sicuro” da sfruttare all'occorrenza a sinistra o a destra, ma sempre con maggior frequenza, chissà che la stessa sorte non possa toccare a due giovani come Alessio Pedicone e Alessandro Russotto che finalmente sono scesi in campo mettendosi alle spalle le noie fisiche.

Per quanto riguarda il primo, il suo esordio contro il Ragusa è coinciso con il ritorno in una gara ufficiale dopo l'ultima presenza datata novembre 2021 in Trapani-Acireale. L'esterno è apparso un po' intimidito probabilmente dall'emozione di tornare a calcare il rettangolo verde e, perdipiù, con la maglia prestigiosa rossazzurra, ma nel proseguo della stagione potrebbe essere utile la sua spinta grazie alle leve lunghe e una spiccata dedizione all'offesa. 

Alessandro Russotto, invece, è stato per diversi mesi l'oggetto misterioso del mercato estivo. Presentato come uno degli Under più interessanti della quarta serie e cercato da diversi club, il ragazzo cresciuto nelle giovanili dello Spezia è apparso raramente nel corso del girone di andata a causa di costanti problemi fisici che lo hanno lasciato a margine della prima squadra. I pochissimi minuti con il Ragusa potrebbero essere di buon auspicio per vederlo con maggiore costanza nella mediana etnea, rappresentando una risorsa giovane con propensione offensiva e capacità di “strappare”. Tutto dipenderà dalle sue condizioni atletiche, discorso che potrebbe essere fatto anche per Buffa, attualmente in fase di ripresa dopo l'ennesimo problema alla caviglia e che verrà valutato nelle prossime settimane. Forze fresche all'orizzonte, dunque, che potrebbero rappresentare a tutti gli effetti i colpi di mercato della sessione invernale.