S.M. Cilento-Catania 2-1: superficialità e svarioni. Prima sconfitta per gli etnei

La prima occasione era targata Catania con un lancio splendido di Giovinco per servire Sarao, il cui cross all'interno dell'area non trovava per pochi centimetri De Luca. Al venticinquesimo arrivava la seconda chance per gli etnei, stavolta con De Luca in versione assistman che col tacco liberava Sarao per una conclusione, però sbilenca. Dopo la mezzora arrivava la rete dei padroni di casa, con Bonanno che sfruttava un'uscita a farfalle di Bethers. Due minuti di gioia per Ferrante e compagni, poi il pari di Palermo che riusciva a girare in rete dopo un batti e ribatti sugli sviluppi di calcio d'angolo. La squadra di casa continuava ad agire in ripartenza ed era Catalano a sfiorare la rete a giro sul secondo palo, nonostante Bethers fosse sulla traiettoria. 

Nella ripresa Ferraro optava per il 4-2-3-1 con l'ingresso di Chiarella e lo spostamento di De Luca sull'out di sinistra. Il primo squillo era sempre di marca etnea grazie a Russotto che provava un destro dal limite dell'area di poco sul fondo. Al settantacinquesimo il raddoppio a sorpresa dei padroni di casa grazie al tap in da tergo di Tandara che superava Bethers in uscita bassa.

 

S.M. Cilento 4-4-3   Grieco; Ferrante; Diop; Coulibaly; Mancini (Ventura); Pane ( De Lonardis) Maio; Morlando; Johnson (Ielo); Bonanno (Tandara)  All: Di Gaetano   A disp.: Guerra; Campanella; D'Avella; D'Auria; Parisi

Catania 4-3-1-2  Bethers; Castellini; Lorenzini; Ferrara (Somma); Boccia (Chiarella); Vitale (Lubishtani); Rizzo; Palermo; Giovinco (Sarno); De Luca (Russotto); Sarao   All. Ferraro   A disp.: Groaz; Bani; Forchignone; Di Grazia

 

MARCATORI: 36' Bonanno; 38' Palermo; 75' Tandara

AMMONITI: Pane; Vitale; Ferrara; Giovinco; Palermo; Lorenzini 

ESPULSI