Certezza modulo, ma anche incognite: il primo Catania della stagione

Riparte la stagione ufficiale del Catania. Un cantiere aperto con tanto di scritta "lavori in corso" a Torre del Grifo. Una rosa ringiovanita in termini di età media, ma anche privata di alcuni tasselli di esperienza. Il nuovo corso Baldini riparte della sfida di Coppa Italia contro la Vibonese. A Vibo Valentia i rossazzurri affronteranno il primo match ufficiale della seconda stagione targata Sigi. Tra i pali rivoluzione totale. Stancampiano ha indossato la prima maglia nella presentazione ufficiale delle divise, Baldini lo conosce bene è arrivato tra i primi nella sessione di mercato estiva e potrebbe partire dall'inizio. L'impalcatura tattica resta quella del 4-3-3, la base da cui ripartirà il tecnico di Massa. In difesa l'ultimo degli arrivati è il giovane Ercolani, difficile vederlo subito all'opera, più facile magari vedere ancora l'esperienza di Claiton o testare l'impatto di Monteagudo. I terzini hanno voglia di arare ancora la fascia, Pinto Calapai riprenderanno da dove hanno lasciato il manto erboso nella passata stagione. A centrocampo le geometrie di Maldonado, Cataldi è arrivato da poco alla corte baldiniana, e in mezzo visto il restyling, dall'inizio dovrebbe andare Provenzano, ma anche Rosaia per provare a rilanciare un giocatore poi andato a spegnersi nel corso della passata stagione. In attacco reparto collaudato ma senza centravanti al momento, ecco allora che il sempreverde Reginaldo si candida per una maglia la centro dell'attacco. Ipotesi pescando dal vivaio potrebbe essere quella dell'attaccante della primavera, Russo, ,ma anche l'opzione "falso nueve" con Russotto non è da escludere. Baldini l'anno scorso ha mostrato di prediligere questa soluzione tattica inserendo Dall'Oglio. Ceccarelli si candida per partire dall'inizio, tra i colpi, se non il colpo più importante del mercato estivo. Lavori in corso, alcune incognite, ma Baldini prova a ripartire con idee e età media più bassa.