Avversario, Cittanovese: nessuna vittoria e cambio in panchina. Attenzione all'aggressività

Il calendario propone al Catania il più classico dei testa coda, visto che la sfida di domenica prossima vedrà i rossazzurri contendersi i tre punti con il Cittanova, penultima forza della classifica. La formazione calabrese, infatti, è l'unica, insieme alla Mariglianese a non aver mai conquistato una vittoria, mettendo a referto 4 pareggi e 5 sconfitte che hanno prodotto appena 4 punti in graduatoria. Un ruolino decisamente deludente che è costato la panchina a mister Galfano, sostituito da Danilo Fanello che ha guidato il suo undici nella sconfitta di misura contro la Vibonese.

Dal punto di vista realizzativo, il Cittanova registra il terzo peggior attacco con 6 reti all'attivo di cui solamente due segnate tra le mura amiche, mentre sono 17 le reti al passivo, secondo dietro solamente al Paternò. Tante difficoltà dunque per una squadra che cercherà di sfruttare il fattore ambientale, con un campo stretto ed in cui sarà più facile dare vita alla battaglia agonistica, anche se fino ad oggi l'unico punto conquistato in casa è stato  il pareggio contro il Santa Maria del Cilento. Sulla carta il pronostico è come sempre chiuso in favore degli etnei, ma fondamentale sarà l'approccio e la voglia di combattere che entrambe le squadre offriranno nei novanta minuti