Gasparin a Catanista: "bando fatto bene. Capitali indispensabili, ma..."

Ai microfoni di Catanista è intervenuto l'ex direttore del Catania, Sergio Gasparin, per parlare del bando del Comune e della natura dell'investimento da parte degli imprenditori interessati: 

“Ho letto il bando, mi sembra fatto bene, all'interno di quelli che sono i dettami della Federazione. Il panorama può presentare due soluzioni: una legata al territorio e una legata a gruppi o imprenditori di altre zone. Il Comune ha un ”potere" che è quello di rendere attrattiva la piazza da rappresentare. Credo che in questo senso si stia facendo un lavoro positivo"

“Il fatto che l'amministrazione abbia scritto delle argomentazioni legate a organigrammi e persone che siano in grado di garantire esperienza e qualità è positivo, ma è la stessa posizione che un imprenditore che si approccia deve sicuramente avere. L'idea deve essere a media-lunga scadenza, possono essere quattro ma anche cinque anni. Il progetto aldilà dei capitali è basato sulla scelta degli uomini, delle strutture organizzative. Al soggetto è chiesto di avere capitali ma anche di scegliere professionisti che garantiscano lo sviluppo del progetto”

“Cifre da mettere a budget? E' difficile dire una cifra esatta. I capitali sono indispensabili, ma lo è altrettanto il progetto, le idee che verranno scritte e poi sviluppate con coerenza e responsabilità”