Sarao-De Luca chi sarà il centravanti con il Ragusa?

La sfida di domenica prossima tra Catania e Ragusa vive di alcuni punti interrogativi che riguardano non solo la difesa dove non ci sarà Lorenzini, ma anche il reparto offensivo dove ci saranno alcune assenze e situazioni da risolvere. Il riferimento ovviamente va al ruolo di prima punta visto che Jefferson sarà ancora ai box per il problema muscolare occorso con il Trapani e Litteri non sarà ancora totalmente a disposizione. 

Sono due dunque le opzioni dal primo minuto, la prima che proietta verso il ritorno da titolare di quel Manuel Sarao che trovò proprio con il Ragusa la prima gioia stagionale; la seconda riguarda l'utilizzo di De Luca. Più fisico da un lato, maggiore attacco della profondità e rapidità dall'altro, ma entrambi alla ricerca di una verve realizzativa che non si è vista nell'ultimo periodo. Sarao, che non era stato convocato nell'ultima sfida del 2023 ma dovrebbe aver risolto i problemi alla schiena, garantirebbe quella forza nel gioco aereo e nel contendere i palloni che potrebbe aprire spazi ai compagni, mentre De Luca sarebbe proprio colui che potrebbe approfittare dello spazio concesso dalla linea del Ragusa se dovesse difendere relativamente alta.

Attenzione poi al terzo scenario che potrebbe prevedere l'utilizzo contemporaneamente di Sarao e De Luca o nel tridente o addirittura in tandem davanti ad un trequartista, anche se questa ipotesi sembra la meno concreta. Un'occasione d'oro, dunque, per entrambi per mettersi in mostra e ritagliarsi ulteriore spazio nella sana competizione rossazzurra che a breve vedrà l'inserimento anche di Litteri ed il ritorno di Jefferson, per un quintetto di prime punte di altissimo profilo.