Catania-Picerno 0-1: decide l'ex Reginaldo

Rossazzurri sconfitti con un gol nel primo tempo dell'attaccante brasiliano. Nella ripresa ogni tentativo per recuperare il risultato di svantaggio risulta vano

Si chiude con una sconfitta la settimana buia segnata dall'asta per la cessione del ramo sportivo d'azienda andata deserta.

Primo tempo. Prima conclusione degna di nota del Catania con Claiton che ci prova dalla distanza. La seguente ripartenza degli ospiti è letale, cross da destra di Finizio, primo tentativo di testa sulla traversa e tap-in vincente dell’ex Reginaldo.

L’occasione ghiotta per il Catania capita sui piedi di Simonetti dopo un’iniziativa sulla sinistra di Pinto. Il tentativo del centrocampista si infrange sul muro provvidenziale di Guerra.

Secondo Tempo. Il Catania stravolge assetto e inserisce Zanchi e Sipos. Un 4-2-4 quello disegnato da mister Mularoni. Da un'iniziativa dei nuovi entrati in campo nasce la prima palla gol del secondo tempo, Moro però spara alto il possibile tap-in da posizione favorevolissima. 

Gli attacchi del Catania proseguono nel corso della ripresa, senza però sortire gli effetti sperati. 

TABELLINO CATANIA-PICERNO 0-1

CATANIA (4-3-3): Sala, Albertini, Claiton, Lorenzini, Pinto (Zanchi 46’), Greco, Rosaia (Bianco 90’), Simonetti (Sipos 46’), Russini (Biondi 77’), Moro, Piccolo (Russotto 58’)

PICERNO (4-4-2): Viscovo, Finizio, De Franco, Allegretto, Guerra (Garcia Rodriguez 59’), De Cristofaro (D’Angelo 37’), Dettori, Pitarresi, Carrà, Parigi (Gerardi 59’), Reginaldo (Vivacqua 59’)