Novembre caldo: il Catania pronto a mettere le ali

Scritto da Stefano Auteri  | 

L'inizio di campionato di altissimo livello del Catania ha permesso di mettere in cascina un vantaggio considerevole già dopo 10 giornate, ma per i rossazzurri sarà il mese di novembre quello che potrebbe davvero mettere il punto esclamativo sulla stagione. Per carità, ancora è prestissimo per parlare di campionato finito o di sfida decisiva, ma le prossime tre gare per diversi motivi saranno fra le più importanti del campionato. In primis domenica contro il Canicattì gli etnei avranno l'occasione di “mangiare il campo” e ritornare a far registrare il ruolino pazzesco di vittorie consecutive maturate nelle prime giornate, facendo dimenticare la prestazione scialba di Cittanova. Poi il doppio confronto più atteso da inizio anno: il Lamezia in trasferta e l'Acireale in casa.

Inutile spendere parole su quanto potrebbe essere pesante un successo nello scontro diretto con la seconda in classifica, per di più in trasferta e con la fine del girone d'andata all'orizzonte. Con l'Acireale, invece, sarà una partita intensa per motivi campanilistici visto che è la partita più sentita di quelle in calendario. Mister Ferraro ha affermato che non ci sono problemi fisici o cali di condizione, e mentalmente le prossime saranno sfide che si preparano da sole, evento decisamente raro per il Catania in questo campionato.

 Novembre per spiccare definitivamente il volo, dunque, e per tarpare le ali a chi vorrebbe inseguire; novembre per rilanciarsi anche a livello personale in ottica giocatori; novembre per affermare ancora una volta la forza indiscussa dell'organico rossazzurro. Passo dopo passo, ma i prossimi saranno pesanti quanto quelli di Armstrong sulla luna.