L'agente presenta Alessandro Provenzano: ecco le caratteristiche

Andrea Provenzano, agente nonchè fratello di Alessandro Provenzano, nuovo centrocampista del Catania ufficializzato dal club rossazzurro, presenta le caratteristiche del giocatore a disposizione di Baldini. Queste le sue parole rilasciate nel corso della puntata Catanista il Talk: "Trattativa nata circa una settimana fa quando ha chiamato il direttore Pellegrino manifestando l'interesse per Alessandro. Appena ha saputo di Catania, Alessandro ha subito dato l'ok per questo trasferimento, l'idea è stata sempre quella di fare questo matrimonio. Conosce bene la Sicilia ed è difficile dire di no a Catania, per il blasone per la piazza, per tutto, quest'anno poi il girone diciamo è una B2, venire quest'anno nel girone C era una grande opportunità. Il ragazzo è contento e carico per questa nuova avventura" Ruolo: "Nasce mezzala, nella Sampdoria primavera ha iniziato così, anche a Pisa, Imola, Lucca dove ha fatto la sua migliore stagione con 40 presenze e 5 gol, negli ultimi anni però anche alla Leonzio, con mister Vito Grieco, ha giocato nei due davanti la difesa, quindi per mister Baldini è una buona alternativa anche davanti alla difesa, può fare sia la mezzala che il play, dà al mister e alla società una scelta in più durante la gestione della partita" "La vicenda dell'iscrizione del Catania l'abbiamo seguita è normale, però una volta che anche Alessandro ha parlato col direttore Pellegrino ci ha rassicurato e dato grande fiducia e abbiamo voluto dare ascolto alle sue parole, ci ha tranquillizzato e non c'è stato dubbio, poi a Catania non puoi dire di no, a 29 anni è un opportunità importante, in un girone quello C bellissimo, la squadra è forte, secondo me il Catania ha un'ottima squadra e un gruppo che già lavorava con Baldini l'anno scorso, anche il fatto della presenza di Baldini è stato importante, sappiamo tutti che il mister è un bel martello uno che ti chiede tanto, quindi per un giocatore che ha stimoli e voglia lavorare con Baldini è importante. Ambizione è fare bene prima di tutto col Catania, poi un giocatore come lui ha nelle corde un 4-5 gol quindi sicuramente sa bene che deve dare un contributo in fase realizzativa. Se la squadra fa bene, sono sicuro anche Alessandro farà parte di questo gruppo importante" "Alessandro Provenzano ha una struttura importante, è alto 1,88, ha gamba e attacca lo spazio, ha anche un bel piede, uno che col mister può fare veramente bene. Può fare anche il play, però è un giocatore che è da 10 anni in questa categoria, un giocatore duttile, per stare a certi livelli bisogna essere così ormai, magari il mister chiede di fare diverse cose durante la partita e Alessandro ha tutte le carte in regola per mettersi a disposizione del mister Baldini a 360 gradi"